UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

giovedì 30 giugno 2011

mercoledì 29 giugno 2011

L'ISLANDA DICHIARA L'INDIPENDENZA DALLE BANCHE INTERNAZIONALI!

aggiornamento agosto 2011

June 21, 2011 "Netright" -- – L'islanda è libera. E lo resterà fintanto che le persone vorranno restare autonome dal dominio straniero di presunti "maestri" in questo caso i banchieri internazionali.


Il 9 aprile, il popolo d'Islanda, incrollabilmente indipendente, ha sconfitto un referendum che avrebbe finanziato la Gran Bretagna e l'Olanda che avevano coperto i depositi  degli investitori olandesi e inglesi  che avevano perso fondi nella banca Icesave nel 2008.

Al tempo del fallimento della banca, l' Islanda si rifiutò di coprire le perdite. Ma nonostante questo  la Gran Bretagna e l'Olanda avevano richiesto che l'Islanda le ripagasse per il prestito come condizione per essere ammesse nella EU.

In risposta, le genti d'Islanda hanno detto all'EU di andare a quel paese. Il voto fonale è stato del 58.9 percento contro il 39.7 percent. “I contribuenti non dovrebbero essere responsabili di pagare i debiti  di una istituzione privata" ha detto Sigriur Andersen, il portavoce del gruppo di consuelnza che si è opposto al bailout (finanziamento a copertura).

In un simile  referendum nel 2009 sullo stesso tema, sebbene in termini più severi,  il 93,2 percento dell'elettorato si rifiutò di garantire  i depositici di investitori stranieri  che avevano fondi  nella banca islandese.

(...) Quella opposizione al finanziamento-risarcimento portò alla decisione della Islanda di consentire alla banca di fallire nel 2008. I contribuenti non potevano permetterselo. Come fatto notare da Bloomberg News, al tempo in cui la crisi colpi nel 2008, “le banche avevano debiti  pari a 10 volte il PIL della Islanda, di 12 miliardi di $.”

Erano banche private e non abbiamo pompato denaro in queste per tenerle in vita; lo stato non si è sobbarcato la responsabilità del fallimento deleel banche private” ha detto il Presidente Olafur Grimsson alla Bloomberg Television.

Il NO dei votanti è arrivato nonostante le minacce di isolare l'Islanda dalle sovvenzioni di istituzioni finanziarie internazionali . Il debito nazionale dell'Islanda è già stato svalutato dalle agenzie di rating del credito ed ora le stesse agenzie hanno promesso di rifarlo come punizione per aver sfidato la volontà dei banchieri internazionali.

Questo è solo l'ultimo pezzo del lungo sceneggiato, dal 2008, delle istituzioni globali che si rifiutano di assumersi le perdite nella crisi finanziaria. Minacce di una depressione economica globale e pretese di essere "troppo grandi per fallire" sono state pari ad un fucile piantato sulle teste dei governi rappresentativi in USA e EU. L'Islanda è di particolare interesse perchè non ha risarcito le sue banche come l'Irlanda ha fatto o come hanno fatto gli USA.
(...) Infine tali garanzie non sono necessariamente per mantenere una piena occupazione o addirittura un incremento nella economia, sono invece semplicemente designate per consentire a queste istituzioni internazionali di aumentare i loro margini di profitto in tempi buoni e di evitare perdite catastrofiche in tempi cattivi.

La lezione qui è istruttiva e al contempo raggelante. Nel caso in cui gli USA (o similare sovranità in questione) tentassero di ristrutturare il loro debito o obbligassero gli investitori privati a dare un taglio ai loro stupidio giochi d'azzardo, queste istituzioni internazionali hanno promesso in risposta l'equivalente di una guerra economica.

Tuttavia l'alternativa per questi governi rappresentativi, è quella di sacrificare la loro indipendenza (l'avessero mai avuta??ndr) ad un quadro di banchieri sfacciati che non mostrano fedeltà a nessuna nazione.

E' il conflitto che ha già definito l'inizo del 21° sec. La questione è se i popoli liberi sceglieranno di restare tali, come ha fatto l'Islanda, o si sottometteranno. (che dubbio amletico... ndr)

by Bill Wilson
fonte: http://www.informationclearinghouse.info/article28391.htm

traduzione e sintesi Cristina Bassi, http://www.saluteolistica.blogspot.com/

vedi anche:
Iceland Shows Default Doesn’t Lead to a Deep Freeze

IL PORTOGALLO E QUEL MANICOMIO MACRO-ECONOMICO DELLA EU....

LABORATORIO DI ARMI NUCLEARI A LOS ALAMOS CHIUSO PER INCENDIO


aggiornamenti :   LOS ALAMOS, New Mexico, June 28 (Reuters) -
Il fuoco sprigiona da una discarica distante alcune miglia dal Laboratorio Nazionale di Los Alamos, dove ci sono 20.000 barili di scarti contaminati di plutonio, incluso abbigliamento ed equipaggiamento, cosi dicono i responsabili antiincendio.
I funzionari del Laboratorio governativo hanno detto che gli scarti immagazzinati contengono materiale  a bassa radioattività e rimangono a distanza sicura dagli incendi in un'area priva di alberti ed altra vegetazione.

Carl Beard, direttore delle operazioni del Laboratorio, ha detto che non c'è stata emissione nell'ambiente di radioattività  o materiali pericolosi e che non  c'è minaccia immediata per la popolazione , "anche in queste condizioni estreme".

Creato durante la Seconda Guerra Mondiale come parte del progetto top-secret Manhattan , per costruire la prima bomba atomica, il laboratorio rimane una struttura leader nella produzione di armi nucleari  in USA..

Le autorità hanno sospeso l'attività di routine di smaltimento degli scarti, trasportati verso una discarica permanenete e sotterranea nel New Mexico meridionale, cosi ha detto Douglas Tucker, capo dell'antincendio della contea di Los Alamos.

"A causa del fuoco non stiamo trasportando barili. E' più sicuro stiano dove sono", ha detto

Il fuoco, che si pensa sia divampato domenica a causa di una linea di corrente caduta, ha consumato circa 61000 acri (25000 ettari) di bosco fitto di pini nella National Forest di Santa Fe, che circonda per tre lati il complesso del Laboratorio e la città adiacente di Los Alamos.

Tucker ha detto di temere che l'incendio cosiddetto di Las Conchas, alimentato da alti e rapidi venti in continuo cambiamento, possa presto raddoppiare o triplicare di dimensioni.

"Credo seriamente che potrebbe raggiungere 100000 acri (40.000 ettari)"  ha detto Tucker ai cronisti in una conferenza stampa di martedi.  "Tutto intorno al laboratorio abbiamo fuoco. Ed è molto vicino."

(...) John Witham, un portavoce del gruppo antinucleare Nuclear Watch New Mexico, ha detto che è l'unico luogo  nel paese  che produce "plutonium pits" trasportate nel nucleo delle bombe atomiche.

Nelle cave di cemento e acciaio nelle fondamenta  di un edificio vicino al centro del complesso, sono immagazzinate 3 tonnellate metriche di plutonio altamentge radioattivo idoneo per le armi. Intorno al basamento c'è un sistema di contenimento aria , cosi ha detto Witham.

Il Nuclear Watch New Mexico (Osservatore Nucleare del N.M) ha detto sul suo sito che la sua preoccupazione maggiore sono i 20.000 barili sigillati, di  200-litri,  di scorie al plutonio, che sono immagazzinate in un angolo del complesso, alcune impilate all'aperto sull'asfalto, altre in tende, altre sepolte sottoterra.
I Vigili del Fuoco hanno detto che useranno la schiuma ritardante (respingente il fuoco) per spegnere le fiamme se l'incendio raggiungesse l'area.
by Steve Gorman; editing by Jerry Norton and Mohammad Zargham
fonte: http://www.reuters.com/article/2011/06/29/usa-wildfires-nuclear-idUSN1E75R1KH20110629
traduzione e sintesi, Cristina Bassi http://www.saluteolistica.blogspot.com/

vedi anche QUI 

martedì 28 giugno 2011

USA: EVACUAZIONE OBBLIGATORIA A LOS ALAMOS. CENTRALE NUCLEARE IN PERICOLO

AGGIORNAMENTI QUI





Sono 3 gli impianti nucleari "a rischio" in USA in questi giorni: :
- MINOT in Nord Dakota e
- FORT CALHOUN in Nebraska ,  minacciati da gravi innondazioni (il fiume Missouri) e:
- SANDIA NUCLEAR LAB a Los Alamos  New Mexico, minacciato dalle fiamme

Evacuazione obbligatoria di 12000 persone a  LOS ALAMOS perchè le fiamme sono appena a un miglio di distanza dalla centrale atomica.

Il responsabile anti-incendio non può garantire che SANDIA Nuclear LAB (a Los Alamos) sia al sicuro. Qui il video

La centrale di Los Alamos (da sempre avvolta in segretezza) è famosa per aver ospitato il progetto Manhattan che, ai tempi della seconda Guerra Mondiale,  portò alla creazione della prima bomba atomica.

Evacuations ordered as wildfire threatens Los Alamos, N.M

lunedì 27 giugno 2011

SOROS: UN PAESE PROBABILE USCIRA' DALLA EUROZONA

VIENNA (Reuters) – L'investitore miliardario George Soros pensa che un paese uscirà probabilmente dalla eurozona e domenica ha sollecitato le parti politiche, a produrre un "piano B" che potrebbe salvare la EU da un collasso economico.

Soros, famoso per aver guadagnato 1 miliardo di dollari scommettendo contro la sterlina britannica nel 1992, non ha fatto il nome di alcun paese che pensa dovrà uscire dalla valuta euro, ma le speculazioni sul tema si concentrano sulla Grecia dato che i suoi politici stanno lottando per trovare accordi su maggiori misure di austerità richieste dai "prestasoldi" internazionali per evitare la bancarotta.

Soros ha ripetuto la sua visione in una discussione a Vienna, ovvero che l'euro ha una pecca di base: dall'inizio la valuta non è stata supportata da una unione politica o da un tesoro condiviso.

"L'euro non ha previsioni di correzione. Non è stato messo a punto alcun criterio nel caso in cui un paese uscisse dall'euro, cosa che nelle circostanze presenti è probabilmente inevitabile," ha detto.

Mentre ha detto che la sopravvivenza della EU è di  "vitale interesse per tutti", ha detto che la EU avrebbe bisogno di cambi strutturali per fermare il processo di disintegrazione.

"Al momento non ci sono piani B. Ecco perchè le autorità sono ferme allo status quo ed insistono a preservare le modalità esistenti anziche riconoscere che ci sono pecche fondamentali che devono essere corrette".

Con una crisi di debito in alcuni membri periferici, che sta testando la coesione della EU in un tempo di inquietudine nei paesi più ricchi, per ciò che concerne i salvataggi economici, Soros ha detto che i leaders devono ora adottare misure per ovviare la situazione.

"Guardiamo in faccia la cosa: siamo sull'orlo di un collasso economico che parte diciamo dalla Grecia ma che potrebbe facilmente diffondersi. Il sistema finanziario rimane estremamente vulnerabile...è uil tempo di riconoscere che abbiamo bisogno di un cambiamento"

Alcuni passi che la EU potebbe fare, ha detto, includono il creare un budget centrale più ampio; dirigere a Brussels parte delle entrate da tasse del valore aggiunto (iva) o una imposta sulle transazioni finanziarie; avere una istituzione europea sulla garanzia bancaria, triplicare la misura del suo fondo per il bailout (salvataggio economico) rifondendolo di entrare erariali (= "altre tasse" ndt)

fonte: Yahoo news
traduzione Cristina Bassi
 
PER ACQUISTO
"L'economia secondo i pirati applica la «logica economica» ai pirati e ci dimostra che le leggi del capitalismo, così come le aveva identificate Adam Smith, spiegano alla perfezione persino un comportamento tanto insolito come quello dei pirati. Le procedure seguite per eleggere il capitano e per la spartizione del bottino rappresentano un esempio di democrazia e di equità, e dunque di efficacia sul lungo termine. I pirati avevano fama di tener fede alla parola data".

EMERGENZA NEBRASKA: LA CENTRALE ATOMICA FORT CALHOUN SOTTO L'ACQUA

http://www.rense.com/general94/newst.htm
aggiornamenti 27.6.11:  LA GRANDE ALLUVIONE DEL 2011
Da più di 10 anni il fiume più lungo della nazione, non è mai stato cosi pieno di acqua.
Le acque dalla piena scatenano le evacuazioni, rompono gli argini, chiudono le autostrade, inondano migliaia di ettari di terra agricola, distruggono case, distruggono le barriere rinforzate in fretta, che proteggono città, aeroporti, centrali nucleari: 2 in Nebraska. Per agosto si attendono altri picchi di flusso di acqua. IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE

"Una berma (argine protettivo) che dovrebbe evitare che le acque innondino l'impianto nucleare in Nebraska, è crollata domenica mattina (26.6.11 ndt ) dopo essere stata incidentalmente strappata; cosi le acque del fiume Missouri (in grave straripamento ndt ) hanno circondato gli edifici e l'equipaggiamento-chiave per la elettricità .

Gli ispettori della Nuclear Regulatory Commission hanno verificato come non siano stati compromessi i procedimenti per raffreddare il reattore e la vasca di combustibile usato, cosi è stato detto in un comunicato stampa dall'Ente. (si vedano anche i video della ABC news:
http://abcnews.go.com/US/minot-north-dakota-floods-community/story?id=13932406&cid=ESPNheadline)
 
La centrale nucleare di Fort Calhoun,  un impianto di 484-megawatt che si trova a 19 miglia a nord di Omaha, è stato chiuso dal 7 aprile per rifornimento e l'Ente NRC ha detto che non sarà rimesso in funzione prima che l'innondazione sia rientrata.

(...) Anche se in modalità "shut down" (chiusura), un impianto nucleare richiede elettricità per raffreddare i componmenti chiave ed evitare degradazione o fusione (melt down) del nucleo che potrebbe tradursi in un rilascio di radiazione".

fonte:
http://online.wsj.com/article/SB10001424052702304447804576410083499886642.html

Articoli correlati:http://www.rense.com/general94/newst.htm
http://www.omaha.com/article/20110626/NEWS01/110629782#flood-wall-fails-at-fort-calhoun
PS: 10.000 gli evacuati per alluvione dell'area

domenica 26 giugno 2011

PERCHE' COSI TANTI TERREMOTI?


DICE CHE PREVEDE UN GRANDE EVENTO (TERREMOTO)
                                                     DAL 27 GIUGNO AL 2 LUGLIO

TERREMOTO 7,3 IN ALASKA

"Un terremoto di magnetudo 7.3 ha scosso una vasta parte delle Isole
Aleutian in Alaska, giovedi u.s. mentre veniva diramato l'allarme tsunami.


I residenti di piccole città costiere  sono stati mandati in zone più alte causa allarme tsunami.

L'epicentro è stato a ca. 122 miglia ad est di Atka, a ca 1200 miglia a sudovest di Anchorage e la sua profondità è stata di 26 miglia.

fonte:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2007596/It-shaking-rumbly-Tsunami-warning-ALASKA-7-3-earthquake-strikes-coast.html

LE RECENTI ERUZIONI VULCANICHE: DANNI E CONSEGUENZE

6 giugno 2011- CILE: Puyehue-Cordon Caulle catena vulcanica a ca 575 miglia dalla capitale Santiago Chile
Molti Paesi del Sud America stanno avendo (inizio giugno 2011 ndt) seri problemi di scarsità idrica, a seguito delle ceneri eruttate da un cratere delle Ande Cilene, per non parlare dei seri problemi in agricoltura, malfunzionamenti nei trasporti e seri rischi per la salute animale e umana.

Nuvole di cenere tossica, che si sono viste disperdersi verso l'Australia, hanno scaricato la sostanza polverosa su tutta la vasta fascia del territorio del Cile, Argentina, Brasile e Uruguay; il vento ha poi soffiato per tutto l'emisfero sud!

La Qantas ha cancellato i voli verso la Tasmania e la Nuova Zelanda dopo l'avviso impartito dall' Australian and NZ Volcanic Ash Advisory Centres (VAAC- centro di comunicazione sulle ceneri vulcaniche dell'Australia e Nuova Zelanda), cosa che ha influenzato i voli da Hobart, Christchurch e Queenstown verso Melbourne e Sydney. Il vulcano cileno Puyehue-Cordón Caulle ha continuato a lanciare nuvole di ceneri nell'emisfero sud.

foto: 11 Giugno 2011 – CILE -

L'eruzione vulcanica del Puyehue-Cordon Caulle riscalda il fiume Nilahue e porta alla morte di 4,5 millioni di pesci. Il fiume è diventato una melma nera. 
 
La tempesta di fuoco vulcanica eruttata nel mondo è un segno che il pianeta sta tendendo verso un sovvertimento geologico. L'inversione magnetica sta accelerando e il fondale marino sotto il Pacifico si sta estendendo. I terremoti aumentano intorno al Giappone e nell'Anello di Fuoco del Pacifico e la placca del Pacifico sta avendo aumenti di tensione sismica.
 
Stiamo assistendo al sorgere  di cambiamenti geologici distruttivi su questo pianeta, a noi fino ad ora sconosciuti.

Nel seguito immagini di una serie di vulcani che hanno erutatto negli ultimi mesi (alcuni all'inizio dell'anno). Tuttavia sono solo i vulcani visibili    

I pesci stanno continuando a morire in grande numero nelle acque del Golfo Arabo, cosi riporta quotidianamente Al-Mustaqbal. L'esperto kuwaitinao sulle conseguenze dei cambiamenti climatici nell'ambiente marino del Kuwait , il Dr. Thamer Al-Rasheedi ha detto che i risultati dei test hanno mostrato un aumento considerevole nelle temperature delle acque del mare, se paragonate agli anni precedenti.

Molti pesci sono morti nelle acque del Kuwait come conseguenza della diminuzione dei livelli di ossigeno nell'acqua. Assistiamo al presente ad una serie di morie di pesci per la quale non si trovano spiegazioni palusibili. A me sembra che la terra interna stia esplodendo, emanando incredibili quantità di materiali tossici nell'atmosfera e nelle acque, materiali che non si combinano gran che bene con la vita biologica.
4 giugno 2011- MEXICO CITY The Popocatepetl volcano




Grímsvötn, Islanda

















Penisola Kamchatka, Estremo oriente della Russia,
12 Marzo 2011







5 giugno 2011
Gas velenosi vengono scagliati dal Monte Dieng in Giava Centrale.







12 maggio 2011 ETNA














7 maggio 2011, GUATEMALA
Santiaguito volcano
 


ECUADOR: 26 aprile 2011Tungurahua Volcano - Banos









13 marzo 2011-. GIAPPONE DEL SUD








 

26 maggio 2011- FILIPPINE
MANILA, Mount Bulusan















Gennaio 2011- GIAPPONE
Il vulcano del  Mount Kirishima













Il 12 giugno 2011 una serie di terremoti moderati hanno colpito Afambo, l'area della Eritrea. Sono stati poi seguiti da 2 forti terremoti di intensità 5.7. Il vulcano Anabro (Nabro) nella regione del Mar Rosso della Eritrea (Africa) ha quindi eruttato mandando ceneri vulcaniche a più di 13 km nel cielo.

Il diossido di zolfo che viene emesso con queste eruzioni, ha gravi conseguenze sulla salute umana. In aggiunta, la concentrazone di diossido di zolfo nella atmosfera può influenzare l'habitat adatto alle comunità di vegetali  e della vita animale. Le emissioni di diossido di zolfo sono un precursore della pioggia acida e dei particolati atmosferici.
 
PERCHE' COSI TANTI DISASTRI NEL 2011?
 
Gli scienziati di punta sembrano in palla per ciò che riguarda la spiegazione di ciò che sta accadendo. Sembra che un disastrio emerga dopo l'altro.  Molti americani stanno avendo la "sindrome da disastro" . Nella storia recente non si è mai registrato un tempo in cui vedere cosi tanto disastri naturali in un tempo cosi concentrato. Che succede?? E' qualcosa di casuale  o una grande coincidenza?
 L'Apocalisse biblica per alcuni è solo una favola religiosa. Ma...
 "Vi sarà un tempo di angoscia, come non c'era mai stato dal sorgere delle nazioni fino a quel tempo" Daniele 12:1
 
Dunque nessuna sorpresa se le prenotazioni per un bunker "della fine del mondo" sono salite alle stelle, dalla catastrofe nucleare del Giappone. 
 
Un bunker di ca 49000 mq (137000 sq ft)  progettato per ospitare 950 persone per un anno e resistere ad una esplosione di  50 megatoni, sta per essere costruito sotto la prateria del Nebraska. La Vivos, l'azienda della California dietro il progetto, sta chiedendo una caparra di $ 5000 che dovrà essere coperta fino a  $25.000 per assicurarsi un posto. Si dice che le domande sono salite del 1000 per cento dal disastro del Giappone. I 25 mila devono essere per camere da letto a misura di bara.

Io sono andato per l'altra via e mi sono costruito un santuario in una valle profonda nel mezzo dell'America del Sud: in Brasile.

La NASA nei giorni scorsi  ha prodotto un video per i propri impiegati allertandoli a preparae le prorie famiglie in vista di disastri.
Qualcosa sta disturbando il nostro pianeta e forse abbiamo emesso troppe onde cerebrali distruttive tali da alterare l'equilibrio della Natura. Personalmente credo abbia più a che fare con la gravità e i corpi ed eventi celesti, ma vedremo presto ...

In molti continuano ad addebitare tutto solo ad HAARP (High Frequency Active Auroral Research Program) e ci sta sin dall'inizio di questo paragrafo; Haarp: un dispositivo gigante di amplificazione per disturbare l'intendo e il pensiero umano.

Con tutta l'arroganza che ci naviga intorno in questi giorni, non è una sorpresa che alcuni aspirino  ad essere Dio, dato che giocano con cose di immenso potere.

by Dr. Mark Allan Sircus, Ac., OMD, DM (P)**

TRADUZIONE e sintesi Cristina Bassi, http://www.thelivingspirits.net/; http://www.saluteolistica.blogspot.com/

**Director International Medical Veritas Association, Doctor of Oriental and Pastoral Medicine

IL PM E I GRAVI SEGRETI DI STATO (ITALIANO, OVVIAMENTE!)...

il PM Woodcock...
Le 19 mila pagine di intercettazioni che il pm Woodkoch ha raccolto su Luigi Bisignani – il presunto capo della Loggia P 4 – e i suoi interlocutori, rivelano effettivamente gravi segreti di Stato.


Eccone i più scottanti:
«Berlusconi, purtroppo, non è intelligente» (la ministra Prestigiacomo).

Scaroni: «Oggi Draghi mi ha detto cose pazzesche di Giulio». Chi se lo immaginava?!

«Mara (Carfagna) gli fa quattro moine e lui le dà ragione su tutto» (ministra Prestigiacomo).

«(Berlusconi) è un idiota, perchè ci ha quell’altra scema della Carfagna... l’ultima che mi hanno detto è che lei vuole, pretende, la mano di Berlusconi... Vuole veramente che Berlusconi la sposi».

D’Agostino: «Mara vuole che Berlusconi la sposi, ho fermato i pettegolezzi su di lei e Bocchino!... Quello che ho fatto io per fermare tutti pettegolezzi di… della Carfagna e di Bocchino insieme all’hotel Vesuvio in accappatoio mentre arriva Mezza Roma» (Mezzaroma è il cognome del compagno della Carfagna, ndr).

Dal che si deduce che la ministra Carfagna la sta dando contemporaneamente al Caprone, da cui pretende di farsi sposare (si vede che ritiene di poter accampare un qualche diritto), al finiano Bocchino, e al fidanzato Mezzaroma, che non sa niente (o a cui va bene così). E’ il modo con cui la Mara interpreta la sua funzione ministeriale, non a caso il ministero delle Pari Opportunità.

Ciò dà al termine mignottocrazia, con cui si è tentato di descrivere l’attuale governo, un preciso significato professionale. Il re del Bunga Bunga s’è circondato di ministre che sono professioniste del più antico mestiere del mondo. E le fa pagare a noi contribuenti.

«Michela Brambilla? La più mignotta di tutte» (Bisignani parlando col figlio Renato della ministra del Turismo).

Michela Brambilla ha querelato. Giustamente offesa: al massimo è la terza o la quarta nell’ordine mignottocratico.

A questo punto, attendiamo con fede un sostituto procuratore coraggioso che intercetti (paghiamo noi) le telefonate tra il pm Woodcoch e la sua fidanzata, che è la giornalista Federica Sciarelli in carriera a RaiTre.

Magari come parla il pm quando tuba dolcemente con la matura fidanzatina? Le rivela particolari piccanti sulle inchieste in corso? Fa o no un po’ di gossip nello stile della pericolosa P4? Non parlano così tutti gli italiani, specie quando sono sicuri di non essere intercettati?

By Maurizio Blondet
fonte : http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=49761:segreti-di-stato&catid=83:free&Itemid=100021

MARIO DRAGHI NOMINATO PRESIDENTE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA

FONTE FOTO
fonte: http://www.telegraph.co.uk/finance/newsbysector/banksandfinance/8596645/Mario-Draghi-appointed-European-Central-Bank-president.html

25 giugno 2011

Venerdi i capi EU hanno nominato  Mario Draghi nuovo Presidente della BCE, dal
1° Novembre  2011 al 31 Ottober  2019.
 
Il 63enne banchiere ed economista sostituirà il francese Jean-Claude Trichet, che uscirà di carica alla fine di ottobre, dopo essere stato 8 anni al vertice della politica monetaria dell'eurozona.

Dei funzionari francesi hanno espresso la loro preoccupazione nelle passate settimane, in riferimento alla nomina di Draghi, poichè questo avrebbe significato che 2 italiani fossero nel consiglio di amministrazione  della BCE (che è composto da 6 membri), non lasciando alcuna rappresentanza francese. L'altro italiano, Lorenzo Bini Smaghi, lascerà la sua carica (durata 8 anni) solo nel maggio 2013
In aprile, il Primo Minsitro Italiano, Silvio Berlusconi, aveva promesso al Presidente francese  Nicolas Sarkozy che l'Italia avrebbe lasciato il posto di  Bini Smaghi ad un candidato  francese, in cambio dell'appoggio della Francia alla elezione di Draghi a Presidente.

Ma la faccenda ha presentato problemi: Bini Smaghi ha detto di non avere assolutamente intenzione di uscire di carica prima del tempo.

Fonti EU hanno detto che, durante discussioni di venerdi,  Bini Smaghi ha assicurato a Herman Van Rompuy, Presidente del Consiglio Europeo, e a Sarkozy che avrebbe lasciato il suo posto nelle prossime settimane.
"Ci aspettiamo un annuncio a breve," ha detto una fonte esperta EU. Un altro ha detto: "Questa mattina, in consiglio, Van Rompuy e gli Italiani spiegheranno che Bini Smaghi lascerà il suo posto a tempo debito."

Non è chiaro quale sia il lavoro a cui passerà Bini Smaghi, ma ci si attende che diventi capo della banca centrale italiana o un posto di simile rilevanza finanziaria.

(...) Mentre Draghi, banchiere ed economista altamente rispettato,  nei mesi recenti aveva conquistato vasto sostegno per la sua candidatura,  in precedenza, durante la fase per la candidatura, si erano fatte avanti preoccupazioni,  che la sua nazionalità e passato alle dipendenze di Goldman Sachs potessero ostacolare il suo percorso verso il lavoro bancario al vertice della Europa".

giovedì 23 giugno 2011

AMIANTO.. A MILANO

"Sotto i nostri occhi, nel bel mezzo della città e a pochi passi dall'università IULM,si sta verificando un abuso senza precedenti, un'operazione illegale che rischia di danneggiare irrimediabilmente la salute di abitanti, studenti, e di chiunque si ritrovi malauguratamente ad attraversare le vie della zona: una strage annunciata che deve assolutamente essere fermata!


Il M5S (Movimento 5 Stelle) in collaborazione con il comitato nazionale amianto "Eppur si Muore", Comitato Via Feltrinelli e Russoli, ha quindi indetto una conferenza stampa
giovedì 23 giugno ore 17-  via Famagosta angolo via Santander,  per denunciare ai cittadini ed ai giornalisti la gravità di ciò che sta accadendo in via Russoli, dove le imprese responsabili di bonificare alcuni condomini dalla presenza dell' amianto, stanno iniziando i lavori per la rimozione dei materiali tossici trascurando le più fondamentali procedure di tutela per la salute, e addirittura con gli ignari abitanti tranquillamente presenti nelle loro case!

La Legge nazionale 277/1991 e la Legge regionale 17/2003 del 29/09/2003, per il risanamento dell'ambiente, bonifica e smaltimento dell'amianto, nonché la sicurezza e igiene del lavoro e difesa dagli agenti nocivi quali l'amianto, impongono infatti di:

- Non solo EVACUARE le abitazioni, ma CONFINARE L'INTERA AREA con impalcature SIGILLATE
- Salire sul tetto e dall'alto spruzzare apposita resina per compattare eventuali fibre (fissaggio);
- Indossare apposita tuta con maschera (scafandro); trattare i materiali senza spezzarli e infilarli in appositi sacchi, che vanno poi portati in discarica.

La violazione della legge sulla sicurezza nazionale e le normative regionali in merito di smaltimento di amianto, comporta l'intervento della ASL, che fatti i dovuti sopralluoghi, metterà i sigilli al cantiere e darà notizia del reato alla Procura della Repubblica.

Presenti alla conferenza stampa il consigliere di zona 6 Claudio Rovelli e Mattia Calise, consigliere comunale, Elena Ferrarese del Comitato via Feltrinelli, e il neocomitato di via Russoli.

L'amianto, o asbesto, era conosciuto come causa della fibrosi polmonare, tumore al polmone, mesotelioma della pleura: oggi nuovi studi lo hanno portato in correlazione a molti tumori delle parti molli, compresi organi. Chi ne è venuto in contatto può ammalarsi e morire anche dopo anni dall'esposizione, si stima che nel mondo siano circa 100.000 le morti annue per esposizione, dati da rivalutare in seguito alle aumentate capacità di analisi.

Una fibra di amianto è 1300 volte più sottile di un capello umano. Non esiste una soglia di rischio al di sotto della quale la concentrazione di fibre nell'aria non sia pericolosa. Anche l'inalazione di una sola fibra di amianto può causare il mesotelioma.

Dove è finito tutto l'amianto nei 50 anni e più di commercio libero? La regione Lombardia quantificava per le sole coperture di edifici in cemento amianto per la città di Milano una superficie di 1,7 km quadrati, 60000 metri cubi, per tutta la regione 22,6 km quadri, 800000 metri cubi. Sono già state rilevate diverse zone della città con presenza di amianto, comprese mappature di scuole e asili, nessuna ufficiale, ma è giunto il momento che si sappia tutto tramite la documentazione che il comune di Milano non si è mai preoccupato di accertare, così da iniziare a mettere riparo alla nostra vita una volta per tutte, alla luce delle innovazioni scientifiche che hanno trovato rimedio agli alti costi e allo smaltimento sicuro del materiale rimosso".

Fonte: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/2011/06/emergenza-amianto-a-milano.html

mercoledì 22 giugno 2011

LO STATO ITALIANO DIVENTA UN HACKER, MA "A FIN DI BENE"...

FONTE: http://www.repubblica.it/politica/2011/06/22/news/mail_spia_hacker-18041273/?

"ROMA - La chiave dell'inchiesta sulla P4 sta anche in qualche byte di codice, in un programma per computer - un virus si potrebbe dire - che i pm Henry John Woodcock e Francesco Curcio sono riusciti a installare nel portatile di Luigi Bisignani, trasformandolo di fatto in una cimice. Un esempio di una tecnologia 'da hacker' utilizzata per fini nobili: come un Robin Hood che intercetta gli indagati per aiutare la giustizia.


Tecnicamente si chiamano trojan, e prendono il nome dal famoso cavallo omerico: sono dei programmi che si installano all'insaputa del proprietario del computer e agiscono in silenzio, senza farsi notare, ma con risultati spesso distruttivi. I trojan classici sono utilizzati dagli hacker per rubare dati personali agli utenti (come i numeri delle carte di credito) o per inviare e-mail di spam, o ancora per guidare da lontano un computer infetto.


La differenza è che 'Querela' - questo il nome del file installato sul pc di Bisignani - è un programma sviluppato interamente dalle forze dell'ordine italiane e la sua funzione è quella di trasformare un pc in una cimice: prendendo il controllo della scheda audio, può catturare attraverso il microfono tutto quello che succede nella stanza e inviarlo agli investigatori. Non solo: registrando direttamente dalla scheda audio, può aggirare le difficoltà di intercettazione dei software per le chiamate Voip (voice over internet protocol, come Skype).

C'è quindi anche uno spirito piratesco - ma legalizzato - in 'Querela', un software che si sta rivelando fondamentale nelle inchieste contro la criminalità organizzata. A infettare il computer di Bisignani è stata, come succede a tutti prima o poi, una semplice mail: all'apparenza un messaggio in arrivo da un social network (come Facebook o Linkedin) che però porta l'utente su un sito creato ad hoc che installa il software-spia.

'Querela' è quindi un esempio positivo di quello che uno Stato può fare con la tecnologia. Ma è un caso limite. Se, grazie allo sviluppo di internet, la vita è migliorata (o semplicemente cambiata, per chi preferisce evitare giudizi di valore) si sono anche moltiplicate le occasioni per hacker e cybercriminali di danneggiare gli utenti e trarne vantaggio. E sempre più la tecnologia è diventata anche strumento di competizione internazionale e di guerra 'fredda'".

PER TUTTO L'ARTICOLO SI VADA ALLA FONTE CITATA.

mercoledì 15 giugno 2011

IL PRIMO MINISTRO NORVEGESE E LA SUA FILANTROPIA COI VACCINI DI BILL GATES

PM Norvegese
DA: http://www.henrymakow.com/left_norways_satanist_pm_jens.html

"Caro Dott. Makow,

Vorrei esporre uno scenario che é accaduto durante il weekend. Sono di origine norvegese, ma ora vivo in California e tengo d’occhio ciò che accade nel mio paese natale (come pure nel resto del mondo). La Norvegia è piccola, ma pur sempre un grande attore sulla scena del Nuovo Ordine Mondiale.

Il principe ereditario Norvegese ha partecipato per la prima volta alla recente riunione del Bilderberg in Svizzera. I media norvegesi sono stati imbavagliati fino a ieri dopo che la riunione é terminata. Hanno poi scritto un piccolo articolo nel più grande giornale, l’Aftenposten, e hanno anche lasciato aperta la storia ai lettori per discuterne. E’ un qualcosa che fanno raramente, soprattutto quando si tratta di articoli sulla NATO e sugli USA.

Beh, con mia sorpresa le risposte sono arrivate veloci e furibonde da lettori che sembravano essere ben svegli e da quelli svegli a a metà. Per certo anche, i soliti agenti provocatori sono dovuti intervenire. Ho deciso di gettarvi i miei commenti da due lire che hanno agitato più che po’ gli agenti.

Un lettore informato ha scritto riguardo al piano di liberarsi della maggior parte di noi (=genocidio ndr) usando i medicinali e il cibo con un collegamento alle Georgia Guidestones (Pietre-guida della Georgia) e ha scritto anche che la gente si deve mettere in salvo dai vaccini. Non si pensi che tutti in Norvegia conoscano le Georgia Guidestones. Nel mio commento ho sottolineato che Bill Gates e il Primo ministro norvegese Jens Stoltenberg si sono coalizzati per presentare la truffa dei vaccini.

Il Sig. Gates ha di recente fatto visita al primo ministro norvegese a casa di quest’ultimo. Leggendo ciò sapevo che sotto ci sarebbe stato molto di più.

E infatti é così. Il principe ereditario ha a mala pena avuto il tempo di sbattere gli stivali bagnati sullo zerbino reale prima che oggi l’"Aftenposten" riportasse questa storia in prima pagina. Ecco un estratto tradotto:

Il primo ministro Jens Stoltenberg ha annunciato oggi che la Norvegia raddoppierà i fondi previsti per i vaccini per i paesi poveri per un totale di 180 milioni di dollari US all’anno.

La Norvegia lavorerà strettamente con l’Inghilterra e con la Fondazione Gates su questo programma sui vaccini che salverà 9 milioni di bambini nei paesi poveri.”

Il principe ereditario Norvegese ha siglato quest’affare St.Moritz? Forse. Il primo ministro era già stato ospite del Bilderberg, come lo era stato prima il suo eminente padre. Anche questo ricorre in famiglia. Aggiungerei che il primo ministro e sua sorella hanno pesantemente investito nell’industria dei vaccini.

Per inciso, una volta mi imbattei in una foto di questo politico in carriera, prima che diventasse primo ministro, in cui era circondato da bambini in Africa mentre promuoveva i vaccini : sembra sia una vocazione che dura da una vita. Quello che risaltava in questa foto, a parte i bambini poveri, era una maglietta nera indossata da questo uomo. Sul davanti della maglietta c’erano tre grandi numeri – 666. Non me lo dimenticherò mai.

Da ultimo ma per questo non meno importante, questa mattina l’"Aftenposten" dopo aver postato il mio ultimo commento riguardo alla truffa sui vaccini, Gates, il primo ministro e un link alle Georgia Guidestones , ha chiuso la sessione dei commenti; in un modo molto veloce visto che di solito viene lasciata aperta per una settimana. Non c’è da meravigliarsi considerando la storia odierna dei contribuenti norvegesi che devono sborsare questi soldi nell’interesse di Bill Gates e di Jens Stoltenberg. Una coincidenza? Non credo. La Norvegia è un paese strettamente controllato anche se essi credono che sono liberi grazie ai massicci programmi di sicurezza sociale.

E il Nuovo Ordine Mondiale continua la sua marcia.
Distinti saluti,
Anne M. Berg"
traduzione The Living Spirits

IL RUSSO CAMPIONE DI SCACCHI ILYUMZHINOV, EX ABDUCTED, DA GHEDDAFI PER UNA PARTITA...


Quando USA e Francia chiesero alla Russia, il mese scorso, di aiutare a mediare la guerra in Libia, non si aspettavano probabilmente un emissario autoproclamatosi da  vita aliena, che facesse la sua comparsa a Tripoli per un incontro con Muammar Gaddafi. Ma domenica sera, mentre la battaglia aerea della NATO continuava sui cieli della capitale libica, il colonnello ha trovato il tempo di intrattenere un politico russo di nome Kirsan Ilyumzhinov, meglio noto per le sue affermazioni riguardo l'essere stato preso, nel 1997, da extraterrestri nella loro astronave per un viaggio mistico della galassia.

Negli ultimi 15 anni, Ilyumzhinov ha anche presieduto la federazione mondiale di scacchi, nota come FIDE, cosa che ha fatto di lui il primo capo di un corpo internazionale che incontra Gaddafi da quando l' ONU
ha risposto con una campagna di bombardamenti contro di lui, iniziata a marzo. In un video mostrato alla tv libica, domenica sera, Ilyumzhinov ha lodato la resistenza di Gaddafi. "E' un grande onore per me essere qui e vedere che state molto bene, siete in salute, perchè molte persone ... hanno dato l'informazione sbagliata " ha detto in un ampolloso inglese. (what mediating in Libya could cost Medvedev.)

...) Intervistato ad ottobre dal TIME, Ilyumzhinov aveva detto che Saddam Hussein era stato un "caro amico" di cui lamentava la mancanza e andò avanti a denunciare l'Occidente per il suo modo di fare irruenza con i suoi valori sugli altri paesi : una visione molto popolare tra i Russi e soprattutto tra la elite politica di Mosca.

"l'uomo occidentale è primitivo nel suo modo di pensare," ha detto Ilyumzhinov. "Se qualcosa non si addice al suo schema, anche se è una idea nuova e utile, è più facile definirla insana o corrotta".
 (...) Ilyumzhinov ha prestato servizio come capo della repubblica russa di Kalmikia tra il 1993 e il 2010.

(...) iniziò poi ad affermare di essere stato rapito da alieni che gli insegnarono come salvare la umanità da certe distruzioni. Il pianeta Terra, ha detto al TIME in Ottobre, sarebbe nella posizione di entrare in collisione con il pianeta Nibiru; tutti verrebbero uccisi a meno che le persone non facciano una pulizia della loro aura, giocando più a scacchi. Il gioco consentirebbe anche agli umani di riottenere i poteri di teletrasporto e telecinesi, che le antiche popolazioni possedevano" ha detto Ilyumzhinov.

tratto da: http://news.yahoo.com/s/time/20110614/wl_time/08599207749800
traduzione e sintesi Cristina Bassi

lunedì 13 giugno 2011

LA NASA MANDA EMAILS A TUTTI GLI IMPIEGATI, PERCHE' "SI PREPARINO"...

Page Last Updated: June 9, 2011
Page Editor: Mary Shouse
NASA Official: Brian Dunbar

Al link del video (http://www.youtube.com/watch?v=BZUPGw7p9I0) di cui sopra, si trova testimonianza della email che la NASA avrebbe inviato ai suoi dipendenti:

Point of Contact: Darrius Lewis, Mission Support Directorate,
NASA Headquarters, 202-358-0608,
darrius.l.lewis@nasa.gov
---------------------------------------
PIANO PER PREPARARSI ALLA EMERGENZA PER IL PERSONALE E LORO FAMIGLIE

La NASA è l'unico ente federale responsabile per la sicurezza delle sue persone e per il benessere qui sulla Terra e nello spazio e da lungo tempo ha un impegno per prepararsi all'emergenza e alla sicurezza.
L'anno scorso l'amministratore Bolden ha enfatizzato l'importanza di un piano per preparare il personale e le sue famiglie  e per tutta la famiglia NASA. Questi piani sono cruciali per protegegre le nostre famiglie e le comunità durante potenziali emergenze come incendi, alluvioni, terremoti, uragani, tornado ed altre catastrofi impreviste.

I beni più importanti per il completamento della missione della NASA sono la sua gente e i loro cari.
L'ente ha sviluppato  una serie di guide informative designate a preparare voi e le vostre famiglie e animali per le emergenze. Queste guide vi forniscono istruzioni passo per passo su come sviluppare il vostro piano famigliare per essere pronti alla emergenza.

Tutti gl iimpiegati sono invitati a scaricare queste guide per preparare dei piani  e riesaminarli con le vostre famiglie. L'ente  ha fatto i passi per preparare la nostra  famiglia NASA; ora è vostro dovere personale preparare voi e la vostra famiglia per una emergenza.

Per vedere il video dell' Amministatore Bolden sul piano per preparare le famiglie alla emergenza  e scaricare le guide, visitate: http://www.nasa.gov/centers/hq/emergency/personalPreparedness/index.html

AD AMPLIAMENTO DELLA NOTIZIA SI VEDA :

LA COMETA ELENIN IN ORBITA RAVVICINATA IN AUTUNNO E ...GLI AVVISI DELLA NASA AL PROPRIO PERSONALE

"QUELLI DEL BILDERBERG" INCONTRANO - A SORPRESA- I DIMOSTRANTI...


I membri del Bilderberg a confronto con pacifici dimostranti a St Moritz , mentre scendono dal sentiero verso la loro "dimora": il  Suvretta Hotel.

I partecipanti al Bilderberg raramente si avventurano all'esterno del territorio dell'hotel: ecco perchè questo video rappresenta uno "sviluppo" o comunque un evento "shock": molto fuori dalla "loro" prassi (almeno ad ora avuta)
Chi si vede nel video:
- Peter Mandelson, Eric Schmidt, Peer Steinbrück, Franco Bernabé, Jacob Wallenberg e Thomas Enders.

In una delle scene un dimostrante spiega  la conversazione avuta con uno del gruppo che arrogantemente gli dice che "il Bilderberg" è impegnato a definire la "propria agenda"  e che i dimostranti non dovrebbero scocciarli.
Thomas Enders, membro del "Gruppo" dice ad un dimostrante:  “non preoccuparti” quando questi si lamenta della "Fondazione" antidemocratica del Bilderberg.

fonte: http://www.infowars.com/bilderberg-members-confronted-by-protesters-outside-hotel/

Si veda anche:
- Bilderberg 2011: Lord Mandelson's nature walk
http://www.guardian.co.uk/news/blog/2011/jun/12/bilderberg-2011-mandelson-nature-walk

domenica 12 giugno 2011

BILDERBERG SUI MEDIA...


Knocking on Bilderberg’s closed doors :
http://rt.com/news/bilderberg-switzerland-closed-media/

BILDERBERG: PARLAMENTARE SVIZZERO TENTA DI ENTRARE SENZA INVITO

parlamentare svizzero, Dominique Baettig, arriva
al Bilderberg senza invito. Foto:
http://www.guardian.co.uk/world/blog/2011/jun/11/bilderberg-switzerland
(...) "una piccola delegazione ha oltrepassato i cancelli del Suvretta House Hotel e si è presentata al capo della security al Bilderberg.


"Vorrei entrare" ha detto il parlamentare svizzero Dominque Baettig.

La folla ha trattenuto il fiato. Mi sono spostato per avere una vista migliore sulla scena e son finito in un fossato ghiacciato. Ho emesso un rantolo come d'uopo, durante momenti storici...

"Sono un membro del parlamento svizzero," ha detto il membro del parlamento svizzero, "e vorrei entrare"
" Era uno scherzo della luce, o la coraggiosa scarpa del parlamentare svizzero si era mossa di un millimetro , forse due sull'asfalto? Era cosi? Si stava verificando una incursione nel Bilderberg proprio davanti ai nostri occhi…?

"Mi spiace" dice il capo della sicurezza. "Ma no."

Silenzio...interrotto solo dal morbido suono bagnato delle dita dei miei piedi che stavano andando in ipotermia. La tensoone nella folla era elettrica: il parlamentare  respinto seccamente avrebbe ruggito la sua sfida e avrebbe infranto la barriera di sicurezza con le sue ginocchia furiose? L'oscurità alpina avrebbe fatto eco con il suo urlo di indignazione? Stavamo per assistere ad una orrenda baruffa tra un parlamentare svizzero e un gruppo di funzionari sul libro paga della CIA?

La caviglia del parlamantare svizzero fece marcia indietro sull'asfalto e solennemente la delegazione se ne andò. Il momento era finito. La dignità era stata preservata e si era aperto un nuovo capitolo nella storia del Bilderberg .

Dagli albori  erano stati invitati a frequentare  il Bilderberg funzionari eletti. Primi Ministri, Presidenti, Segretari di Stato, Ministri, Governatori,  Membri del Parlamento. Ma mai, fino all'altra notte,  un funzionario  eletto si era presentato al Bilderberg senza invitoEra la prima volta che "l'esterno" al Bilderberg era stato rappresentato da un funzionario.

La misura e serietà dell'"esterno" sta finalmente cominciando a dare benefici alla misura e seriertà della conferenza stessa. L'immagine e la comprensione del Bilderberg stanno cambiando e le persone intorno a lui stanno cambiando. Migliora di anno in anno.

Due anni fa, in Grecia era traballante: alcuni bloggers determinati che venivano perquisiti e  qualche cronista messo insieme dai media alternativi. E la polizia greca una gran vergogna. Io, per citarne uno, sono stato molestato, arrestato, seguito, intimidito, arrestato di nuovo, seguito ad Atene, ho dovuto fare una lotta, mentire alla e mettere in fuga la mia piccola mente. In St Moritz, due anni dopo, o mio Dio, che meraviglia!

Questo anno, per la prima volta, la conferenza ha cominciato ad assomigliare ad una seria riunione di giornalisti: abbiamo un centro stampa a St Moritz, press briefings, aggiornamento testi; una organizzazione chiamata "Transparency Bilderberg' - Trasparenza Bilderberg- sta tenendo dibattiti al Randolins Hotel.

Fino ad ora 3 parlamentari svizzeri hanno parlato al Randolins e naturalmente abbiano avuto l'irruzione nel Suvretta House la notte scorsa (10 giugno) . Un risultato di quella delegazione piovosa è che il parlamento svizzero la prossima settimana dibatterà su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato sul Bilderberg . Quindi una conferenza che per anni è stata a stento riconosciuta , ora sta per essere sfidata, messa in discussione e analizzata.

Con l'analizzare i dettagli arriva anche la responsabilità e le domande richiedono risposte. Questo significherà che la conferenza dovrà cambiare il modo in cui si relaziona al mondo, certamente troveranno scomodo dapprima, scambiare cecchini della CIA per funzionari stampa. Ma mi sento, in un certo senso, sollevato per Bilderberg; perchè una volta che l'organizzazione acceta il suo nuovo status di seria riunione politica - uno dei summit più importanti nel calensario Occidentale- potrà cominciare a relazionarsi al mondo in una seria foggia politica. Può rilassarsi, normalizzarsi  finalmente guardarci negli occhi.

Ci fu un tempo, non molti anni fa, in cui  era un segno da  fuori di testa, il solo suggerire che una tale cosa, il Bilderberg, esistesse. Era da pazzi insistere che fosse un summit internazionale importante e non il frutto della immaginazione di una libellula.

(...) tanto più il mondo scopriva il Billderberg, tanto più difficile diventava negare non solo la sua esistenza ma la sua importanza. Fino a dove siamo, dove siamo oggi: con il Cancelliere britannico Osborne (un confermato "fuori lista" ndt)  ed un team del Tesoro (britannico : il giornalista è britannico) che stanno frequentando un summit di 4 giorni di ministri della finanza internazionale e di businessmen, inclusi i presidenti della Fiat, Nestlé, Goldmann Sachs International e Coca-Cola, Il Presidente del Gruppo HSBC Holdings plc, l'Amministratore Delegato di Google, il Presidente del Consiglio d'Europa e il co-fondatore di Facebook.

E' appena trapelato che è arrivata Angela Merkel (la lista si amplia rispetto a quella annunciata ufficialmente ndte il Segretario Generale della NATO, Anders Rasmussen. E Zapatero,  l'ex Primo Minsitro spagnolo.

Non sono sulla lista che è stata pubblicata sul sito ufficiale  circa 12 ore dopo essere stata soffiata
ad un sito svizzero, ma dovete ricordare che una "lista definitiva " NON è mai completa.

Quindi ecco cosa sta accadendo a St Moritz:  Il Cancelliere Osborne e la sua squadra del Tesoro stanno frequentando un summit internazionale di 4 giorni  con il Ministro degli Affari Esteri Svedese, il Cancelliere d'Austria, il Direttore Generale del WTO (World Trade Organization), il presidente della Novartis (fatturati nel 2010: 50 miliardi di $) e il PResidente della Kissinger Associates.

Sembra che qualcuno abbia intravisto Bill Gates...

by Charlie Skelton , Saturday 11 June 2011
fonte: http://www.guardian.co.uk/world/blog/2011/jun/11/bilderberg-switzerland

traduzione Cristina Bassi

ALTRO ARTICOLO DI SKELTON:
BILDERBERG 2011: TUTTI A BORDO DEL BILDERBUS...

qui tutto il Bilderberg 2011:
http://cafedehumanite.blogspot.com/search?q=bilderberg

sabato 11 giugno 2011

BILDERBERG... E IL NASO SANGUINANTE DI MARIO BORGHEZIO


La cronaca riporta che, giovedi scorso, Mario Borghezio,  deputato italiano del Parlament Europeo, si è ritrovato con un naso sanguinante causa il suo tentativo di infiltrarsi nella conferenza segreta del Bilderberg a St. Moritz.

Borghezio, della Lega Nord italiana, era con un altro italiano mentre cercava di introdursi nell'hotel superlusso "Suvretta House", dove sta avvenendo la conferenza.

Borghezio è stato bloccato da delle guardie  dell'azienda Securitas, che hanno poi chiamato la polizia svizzera. Dopo aver verificato le loro identità,  ai due italiani è stato detto di non entrare nell'edificio.

Ma secondo l'agenzia stampa italiana ANSA, il naso di Borghezio è stato fatto sanguinare durante l'alterco con le guardie di sicurezza. Ha detto all'ANSA che sporgerà denuncia.

Il portavoce della polizia svizzera, Thomas Hobi, ha detto: "non commentiamo sul lavoro delle aziende di sicurezza privata" prima di aggiungere che  la polizia non aveva la libertà nemmeno di confermare l'identità dei due uomini, date le leggi di protezione dati.

In un incidente separato,  due svizzeri sono stati arrestati detenuti vicino alla conferenza, a causa di "molti oggetti sospetti" trovati nella loro auto.

Hobi ha detto che "per ragioni tattiche," la polizia non ha voluto dare più informazioni sugli oggetti, ma si è compreso che sospettassero inizialmente si trattasse di esplosivi. E' stato creato un cordone di sicurezza intorno all'auto, mentre degli specialisti forensi ha indagato gli oggetti, che però poi sono stati definiti innocui, sebbene entrambi gli uomini fossero stati affidati alla polizia di stato

L'incontro annuale del Bilderberg che raduna  oltre 100 leaders economici  e politici del mondo, sono di solito messi in sicurezza da una fitta presenza di polizia.

In ciò che compare sul loro apparente sito ufficiale – ma impossibile da verificare poichè non c'è la casella dei "contatti o informaizoni" – il gruppo (Bilderberg ndt) è descritto come un  "piccolo forum internazionale informale e flessibile in cui si possono esprimere diversi punti di vista e si può favorire la comprensione reciproca"

fonte: http://www.thelocal.ch/310
traduzione Cristina Bassi

venerdì 10 giugno 2011

BILDERBERG 2011: LISTA DEI PARTECIPANTI E ULTIME NOTIZIE

Premessa: documentarsi, conoscere e divulgare questo fenomeno - il Bilderberg Group - (= la riunione dei potenti che determinano politiche ed economie mondiale, quindi "super partes" degli stati/nazione) significa smettere di credere che il problema in una nazione e sua economia siano solo determinati dal politico di turno a governo (o da quel che succede nei suoi pantaloni...) e smettere perciò di osannare come "vate" il nuovo candidato di turno : non sono mai loro la vera radice del problema. Il sistema ha creato copie assolutamente uguali  ai supposti "ideologicamente opposti".
Uscire dall'equivoco e vedere la realtà...
______________________ 

ultime news
Il blog tedesco http://alles-schallundrauch.blogspot.com/2011/06/eu-parlamentarier-bei-bilderberg.html che-  come l'anno scorso- documenta  la riunione Bilderberg comunica venerdi 10 giugno 2011 h. 9:13  che:
"due italiani giovedi pomeriggio (9.11) hanno cercato di entrare senza permesso, nell'hotel della riunione del gruppo Bilderberg a St Moritz. Secondo l'ANSA, l'agenzia stampa italiana,  si tratterebbe di un parlamentare europeo della Lega Nord, Mario Borghezio.
Secondo l'ANSA il personale di sicurezza del "Suvretta House" ha afferrato Borghezio in modo cosi duro, da avergli fatto sanguinare il naso"

La lista dei partecipanti (CEO= amministratore delegato)

Fonte: http://www.20min.ch/

BELGIO:
Coene, Luc Governor, National Bank of Belgium
Davignon, Etienne Minister of State
Leysen, Thomas Chairman, Umicore

CINA
Fu, Ying Vice Minister of Foreign Affairs (Ministro Affari Esteri)
Huang, Yiping Professor of Economics, China Center for Economic Research, Committee, Deutsche Bank AG

DANIMARCA
Eldrup, Anders CEO, DONG Energy
Federspiel, Ulrik Vice President, Global Affairs, Haldor Topsøe A/S
Schütze, Peter Member of the Executive Management, Nordea Bank AB

GERMANIA
Ackermann, Josef Chairman of the Management Board and the Group Executive
Enders, Thomas CEO, Airbus SAS
Löscher, Peter President and CEO, Siemens AG
Nass, Matthias Chief International Correspondent, Die Zeit
Steinbrück, Peer Member of the Bundestag; Former Minister of Finance ( ex Ministro Finanze)

FINLANDIA
Apunen, Matti Director, nish Business and Policy Forum EVA
Johansson, Ole Chairman, Confederation of the nish Industries EK
Ollila, Jorma Chairman, Royal Dutch Shell
Pentikäinen, Mikael Publisher and Senior Editor-in-Chief, Helsingin Sanomat

FRANCIA
Baverez, Nicolas Partner, Gibson, Dunn & Crutcher LLP
Bazire, Nicolas Managing Director, Groupe Arnault /LVMH
Castries, Henri de Chairman and CEO, AXA
Lévy, Maurice Chairman and CEO, Publicis Groupe S.A.
Montbrial, Thierry de President, French Institute for International Relations
Roy, Olivier Professor of Social and Political Theory, European University Institute


GRAN BRETAGNA
Agius, Marcus Chairman, Barclays PLC
Flint, Douglas J. Group Chairman, HSBC Holdings
Kerr, John Member, House of Lords; Deputy Chairman, Royal Dutch Shell
Lambert, Richard Independent Non-Executive Director, Ernst & Young
Mandelson, Peter Member, House of Lords; Chairman, Global Counsel
Micklethwait, John Editor-in-Chief, The Economist
Osborne, George Chancellor of the Exchequer
Stewart, Rory Member of Parliament
Taylor, J. Martin Chairman, Syngenta International AG

GRECIA
David, George A. Chairman, Coca-Cola H.B.C. S.A.
Hardouvelis, Gikas A. Chief Economist and Head of Research, Eurobank EFG
Papaconstantinou, George Minister of Finance
Tsoukalis, Loukas President, ELIAMEP Grisons

ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
Almunia, Joaquín Vice President, European Commission
Daele, Frans van Chief of Staff to the President of the European Council
Kroes, Neelie Vice President, European Commission; Commissioner for Digital
Lamy, Pascal Director General, World Trade Organization
Rompuy, Herman van President, European Council
Sheeran, Josette Executive Director, United Nations World Food Programme
Solana Madariaga, Javier President, ESADEgeo Center for Global Economy and Geopolitics
Trichet, Jean-Claude President, European Central Bank
Zoellick, Robert B. President, The World Bank Group

IRLANDA
Gallagher, Paul Senior Counsel; Former Attorney General
McDowell, Michael Senior Counsel, Law Library; Former Deputy Prime Minister
Sutherland, Peter D. Chairman, Goldman Sachs International

ITALIA
Barnabè, Franco CEO, Telecom lia SpA
Elkann, John Chairman, Fiat S.p.A.
Monti, Mario President, Univers Commerciale Luigi Bocconi
Scaroni, Paolo CEO, Eni S.p.A.
Tremonti, Giulio Minister of Economy and Finance

CANADA
Carney, Mark J. Governor, Bank of Canada
Clark, Edmund President and CEO, TD Bank Financial Group
McKenna, Frank Deputy Chair, TD Bank Financial Group
Orbinksi, James Professor of Medicine and Political Science, University of Toronto
Prichard, J. Robert S. Chair, Torys LLP
Reisman, Heather Chair and CEO, Indigo Books & Music Inc. Center, Brookings Institution

OLANDA
Bolland, Marc J. Chief Executive, Marks and Spencer Group plc
Chavannes, Marc E. Political Columnist, NRC Handelsblad; Professor of Journalism
Halberstadt, Victor Professor of Economics, Leiden University; Former Honorary
H.M. the Queen of the Netherlands
Rosenthal, Uri Minister of Foreign Affairs
Winter, Jaap W. Partner, De Brauw Blackstone Westbroek

NORVEGIA
Myklebust, Egil Former Chairman of the Board of Directors SAS, sk Hydro ASA
H.R.H. Crown Prince Haakon of Norway
Ottersen, Ole Petter Rector, University of Oslo
Solberg, Erna Leader of the Conservative Party

AUSTRIA
Bronner, Oscar CEO and Publisher, Standard Medien AG
Faymann, Werner Federal Chancellor
Rothensteiner, Walter Chairman of the Board, Raiffeisen Zentralbank Österreich AG
Scholten, Rudolf Member of the Board of Executive Directors, Oesterreichische Kontrollbank AG

PORTOGALLO
Balsemão, Francisco Pinto Chairman and CEO, IMPRESA, S.G.P.S.; Former Prime Minister
Ferreira Alves, Clara CEO, Claref LDA; writer
Nogueira Leite, António Member of the Board, José de Mello Investimentos, SGPS, SA

RUSSIA
Mordashov, Alexey A. CEO, Severstal

SVEZIA
Bildt, Carl Minister of Foreign Affairs
Björling, Ewa Minister for Trade
Wallenberg, Jacob Chairman, Investor AB

SVIZZERA
Brabeck-Letmathe, Peter Chairman, Nestlé S.A.
Groth, Hans Senior Director, Healthcare Policy & Market Access, Oncology Business Unit, Pfizer Europe
Janom Steiner, Barbara Head of the Department of Justice, Security and Health, Canton
Kudelski, André Chairman and CEO, Kudelski Group SA
Leuthard, Doris Federal Councillor
Schmid, Martin President, Government of the Canton Grisons
Schmid, Eric, Executive Chairman, Google Inc.
Schweiger, Rolf Member of the Swiss Council of States
Soiron, Rolf Chairman of the Board, Holcim Ltd., Lonza Ltd.
Vasella, Daniel L. Chairman, Novartis AG
Witmer, Jürg Chairman, Givaudan SA and Clariant AG

SPAGNA
Cebrián, Juan Luis CEO, PRISA
Cospedal, María Dolores de Secretary General, Partido Popular
León Gross, Bernardino Secretary General of the Spanish Presidency
Nin Génova, Juan María President and CEO, La Caixa
H.M. the Queen of Spain

TURCHIA
Ciliv, Süreyya CEO, kcell Iletisim Hizmetleri A.S.
Gülek Domac, Tayyibe Former Minister of State
Koç, Mustafa V. Chairman, Koç Holding A.S.
Pekin Sefika, Founding Partner, Pekin & Bayar Law Firm

USA
Alexander, Keith B. Commander, USCYBERCOM; Director, National Security Agency
Altman, Roger C. Chairman, Evercore Partners Inc.
Bezos, Jeff Founder and CEO, Amazon.com
Collins, Timothy C. CEO, Ripplewood Holdings, LLC
Feldstein, Martin S. George F. Baker Professor of Economics, Harvard University
Hoffman, Reid Co-founder and Executive Chairman, LinkedIn
Hughes, Chris R. Co-founder, Facebook
Jacobs, Kenneth M. Chairman & CEO, Lazard
Johnson, James A. Vice Chairman, Perseus, LLC
Jordan, Jr., Vernon E. Senior Managing Director, Lazard Frères & Co. LLC
Keane, John M. Senior Partner, SCP Partners; General, US Army, Retired
Kissinger, Henry A. Chairman, Kissinger Associates, Inc.
Kleinfeld, Klaus Chairman and CEO, Alcoa
Kravis, Henry R. Co-Chairman and co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
Kravis, Marie-Josée Senior Fellow, Hudson Institute, Inc.
Li, Cheng Senior Fellow and Director of Research, John L. Thornton China
Mundie, Craig J. Chief Research and Strategy Officer, Microsoft Corporation
Orszag, Peter R. Vice Chairman, Citigroup Global Markets, Inc.
Perle, Richard N. Resident Fellow, American Enterprise Institute for Public Policy Research
Rockefeller, David Former Chairman, Chase Manhattan Bank
Rose, Charlie Executive Editor and Anchor, Charlie Rose
Rubin, Robert E. Co-Chairman, Council on Foreign Relations; Former Secretary of the Treasury
Steinberg, James B. Deputy Secretary of State
Thiel, Peter A. President, Clarium Capital Management, LLC
Varney, Christine A. Assistant Attorney General for Antitrust
Vaupel, James W. Founding Director, Max Planck Institute for Demographic Research
Warsh, Kevin Former Governor, Federal Reserve Board
Wolfensohn, James D. Chairman, Wolfensohn & Company, LLC

Note: la lista riguarda solo quelli che si sono pubblicamente resi noti. Esiste una lista di personalità in "incognito", come parrebbe il caso di per esempio di Bill Gates.

FILMATI "storici":
                   indagine storica svolta nel 2001 da Jim Tucker sul Gruppo Bildeberg


                    2011- Bilderberg Group Will Create World Wide Economic Collapse
2011- Il  Bilderberg Group creerà il crollo economico mondiale